Il 3X2 arriva in farmacia


07/10/2012



cellulite.jpg

Nella farmacia sotto casa mia hanno fatto da poco una ristrutturazione. Dove prima stavano i banconi di vendita adesso vendono creme di bellezza e puoi trovare subito l’addetta pronta a consigliarti, evitandoti di fare la fila per le medicine. Per arrivare invece ai banconi delle medicine devi passare per un mini labirinto di espositori di plastica dove campeggiano scatole e bottiglie che stanno in offerta 2X3, il che significa che se ne paghi due pezzi puoi portarne a casa un terzo pezzo (e non come potreste malizionsamente pensare che ne prendi 2 e ne paghi tre). E essendo tutti obbligati ad aspettare - vista la inevitabile riduzione degli spazi di vendita conseguente all’apertura della sfarzosa profumeria - ti ritrovi obbligatoriamente catapultato in mezzo a tutto questo ben di dio di offerte 2X3 che in pratica ti obbliga a sostare su mezza mattonella in attesa che compaia il tuo democratico numeretto sul display. Forse alcuni di voi ricordano quando istituirono i percorsi obbligati nei grill autostradali, il senso di disagio, il sentirsi trattati come polli in batteria e lo stupido tentativo di passare all’incontrario sui tornelli per ribellarsi a questa perdita di tempo. Bene negli autogrill vi era rimasta la libertà di prendervi il caffè, fare pipì e snobbare indigesti salumi e le inutili pelouches che vi erano offerte andando a passo rapido. Questo non è possibile fare nelle nuove farmacie in quanto dovrete sostare in spazi ridicoli a contemplare il 2X3 che vi viene generosamente offerto a profusione ben prima di prendere il vostro caffè che in questo caso consiste nel fatto che qualcuno si decida di darvi le vostre medicine. Per cui aspettando il caffè perché non comprarvi un depilatore elettrico, un rafforzatore vitaminico o un accrescitore di capelli, per non parlare dei favolosi omega tre che moltiplicati con il 3X2 fanno 18? Per non dimenticare l’offerta di favolosi bottiglioni per eliminare gli “inestetismi” della cellulite, o le favolose pozioni che ritardano l’invecchiamento in modo “scientificamente dimostrato” e le altre che sveltiscono con altrettanta affidabilità il funzionamento dei vostri traballanti neuroni.

Ho notato che gli avventori hanno reazioni strane. Nel quarto d’ora che sono stato ad aspettare nessuno ha degnato di uno sguardo le offerte 3X2. Io credo che questa sia una prima reazione (la farmacia ha riaperto da poco) di persone che si sentono intimamente offese dal fatto che in quel posto dove andavi magari a confidarti per qualche malanno si mostrino interessati al danaro in modo tanto pacchiano. Quindi ci si vergogna più che altro per i farmacisti e si finge pertanto che nulla sia cambiato. D’altra parte anche i farmacisti sono imbarazzati perché hanno fatto una ristrutturazione che va oggettivamente a danno dei loro clienti e nessuno dice loro niente che li possa sollevare dal loro imbarazzo. Tuttavia ho notato che l’imbarazzo aumenta ancor di più quando, arrivato il tuo turno al bancone, gli chiedi di darti il generico e te la cavi con 3 euro e 60 invece dei precedenti 12 e 50. Aumenta l’imbarazzo perché in fondo i farmacisti negli ultimi temnpi si erano abituati a proporci il generico – anzi diciamo pure che erano obbligati a farlo – per cui ci facevano anche la loro figuretta – farmacie a difesa del consumatore e della salute. Per cui viene adesso da chiedersi con sommo imbarazzo.. ma allora era tutta una finta?

Pochi si rendono conto di questi piccoli drammi per cui noi ci si trova in imbarazzo e si é tentati di fingere che il farmacista sia ancora “buono” nonostante egli non faccia nulla per fugare i nostri legittimi sospetti. Questi tormentoni psicologici – nostri e dei nostri farmacisti  - rimangono infatti in sottofondo e creano soltanto un vago disagio. Un vago disagio che tuttavia prima o poi faremo scomparire e ciò accadrà quando finalmente ci interesseremo alla loro offerta 2X3 e mostreremo di voler considerar normale quello che è un indecoroso peggioramento del servizio. Bisognerebbe quindi ricordare che ogni cosa ha un limite. Non ci dobbiamo infatti sorprendere del fatto che coloro che hanno problemi di salute abbiano anche il vezzo di aspettarsi una qualche garanzia di non essere trattati come mucche da mungere e desiderino ancor oggi qualche ragione per porre fiducia nei loro farmacisti. Ma se vogliamo mantenerla faremmo tutti bene a continuare a snobbare il loro molesto 3X2, magari ci vendano il pezzo singolo, almeno come gesto simbolico che ci indichi l’esistenza di un loro recondito senso del decoro.



Andrea Seganti


Commenti


Maria Laura Scano

27/10/12

http://:www.esempio.it
l'articolo del Dott Seganti ha dato voce a delle percezioni inquietanti provate quando sono entrata in una farmacia ristrutturata del tipo descritto.percezioni che si ripetono quando ho urgenza di medicinalì e e non di articoli estetici,, prodotti pseudodietetici acquistabili anche nei negozi parasanitari e nei market..
la ringrazio per il suo apporto illuminante e profondo che continua a dare un contributo al tema degli anticorpi contro la manipolazione mentale.laura Scano

Laura Scano

27/10/12

L'articolo del dott Seganti ha dato voce a percezioni inquietanti provate quando sono entrata in una farmacia ristrutturata del tipo descritto e piuttosto in voga attualmente.Percezioni che si ripetono quando ho urgenza di medicinali e il mio ultimo pensiero sono i prodotti estetici, gli integratori ,articoli pseudodietetici acquistabili nella maggior parte dei market.
La ringrazio per il suo apporto illuminante e profondo che continua a dare un contributo al tema degli anticorpi contro la manipolazione della mente



Inserisci un commento

*Autore



*Commento:



Per inserire un link scriverlo: <link> http://www.esempio.it </link> poi il moderatore provvederà a inserirlo.



Ricopia il codice che vedi nell’immagine